DIEGO SINNIGER

Danzatore e Coreografo spagnolo, si definisce “senza etichetta”, si sente infatti legato a ogni tipo di espressione artistica mediata dalla sensibilità individuale di ogni performer. Lavora sul movimento secondo una tecnica da lui sviluppata e chiamata “coscienza muscolare” (un mix di danza contemporanea, hip hop, arti circensi ed arti marziali). Inizia la sua carriera tra la Spagna e New York nell’ambito della danza urbana. Lavora in progetti nazionali e internazionali come Brodas Bros, Uniq, Dblock, A Base de Bases, mentre continua il suo percorso formativo nell’ambito della danza contemporanea tra la Spagna, la Francia, Bruxelles e la Germania. Durante i suoi periodi all’estero, partecipa a diverse manifestazioni di rilievo quali Varium Barcellona, Cobosmika Seeds Palamos, Festival Deltebre Dansa e riceve insegnamento da coreografi importanti tra cui Wim Vandekeybus, Elena Fokina, Peter Jasko, Anton Laschky, Jordi Cortés, Laura Aris e Francisco Cordoba.
Ha lavorato come coreografo e performer in DISCONNeCTLIOV e PaH, collaborando in simultanea con diverse compagnie tra le quali la compagnia Lali Ayguadé per UanMiKokoro (grande successo di pubblico e critica a Interplay/18) e SABA, Roser Lopez Espinosa per Noviembre, Ziomara Hormaetxe per Biopiracy e compagnia Cobosmika per O.T.A. e Scrakeja’t.